Il giorno di San Valentino in Giappone è il 14 febbraio come in Italia, ma si diversifica in quanto è la donna che regala cioccolato all’uomo per una dichiarazione di amore.

Questa l’usanza inventata negli anni 50, da un’azienda produttrice di cioccolato giapponese per la strategia di aumentare le vendite sul mercato. 

Poi negli anni 60, anche le altre case dolciarie adottarono questa strategia e lanciarono il cioccolatino a forma di cuore con la pubblicità che dice : “ Il giorno di san Valentino è il giorno della dichiarazione di amore dalla donna all’uomo” ed il successo è stato grandissimo.

Si dice che il 20% della vendita annuale di cioccolato in Giappone, avviene in questi giorni.

Al giorno d’oggi, il cioccolato di San Valentino è diventato, non sono il regalo della donna all’uomo per la dichiarazione d’amore, ma sono nati anche tanti vari tipi.

Per esempio :

1 “HONMEI CHOCO  è il cioccolato che la donna regala all’uomo che ama davvero

( * Per il fidanzato si usa anche regalare, l’orologio, il portafoglio, ecc.  )

2 “GIRI CHOCO” è il cioccolato che la donna regala ad amici, colleghi e compagni.

3 “TOMO CHOCO  è il cioccolato che si regala fra di amici.

4 “ FAMI CHOCO” è il cioccolato che la donna regala agli uomini appartenenti alla propria famiglia.

5 “JIBUN CHOCO” il cioccolato acquistato per se stessi.

Comunque il significato più importante di questo giorno è “la dichiarazione dell’amore della donna all’uomo”, quindi gli uomini giapponesi di tutte le età sono irrequieti fin dalla mattina del 14 febbraio.

Inoltre, un mese dopo, il 14 marzo, chiamato “White Day” è il giorno in cui gli uomini che hanno ricevuto il cioccolato, contraccambiano alle donne, non solo il cioccolato ma anche altri  dolci come biscotti e caramelle ecc.

Il giorno di San Valentino

Esegui l'accesso per Commentare